BONUS LIBRERIE 2018

BONUS LIBRERIE 2018

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo del bonus librerie, agevolazione riconosciuta sia alle librerie indipendenti che a quelle appartenenti a gruppi editoriali, consentendo di beneficiare di unosconto, nella forma di credito d’imposta, sia sulle spese sostenute per affitto che per l’eventuale mutuo, ovvero per IMUTASI TARI e per i contributi versati in favore dei dipendenti.


Chi ne ha diritto?

Potranno beneficiarne tutti gli esercenti attività librarie, sia che si tratti dipiccoli negozi indipendenti che di esercizi commerciali affiliati a grandi gruppi.
A fare la differenza sarà l’importo di credito d’imposta riconosciuto, calcolato in base al fatturato annuo derivante dalla vendita di libri.

Le spese per le quali sarà possibile richiedere il riconoscimento del bonus sono:
– Imposta municipale unica (IMU);
– Tributo per i servizi indivisibili (TASI);
– Tassa sui rifiuti (TARI);
– Imposta sulla pubblicità;
– Tassa per l’occupazione di suolo pubblico;
– Spese per mutuo;
– Contributi previdenziali e assistenziale per il personale dipendete.

Le istruzioni necessarie sono contenute nel decreto attuativo sul credito d’imposta pubblicato in GU del 7 giugno 2018 consultabile cliccando sul seguente link.

Come fare domanda e scadenza 
Sarà il 30 settembre 2018 la prima scadenza da tenere a mente: per beneficiare del bonus le librerie dovranno inviare domanda, inmodalità telematica, alla Direzione generale biblioteche e istituti culturali del MIBACT.
Potranno beneficiare di una corsia preferenziale le librerie che risultino essere le uniche presenti nel territorio comunale.
Si ricorda inoltre che, come di consueto, il credito d’imposta potrà essere utilizzato esclusivamente in compensazione tramite presentazione del modello F24 in modalità telematica.

Categorie: Imprese