Voucher per la digitalizzazione delle Pmi: da gennaio le richieste

Voucher per la digitalizzazione delle Pmi: da gennaio le richieste

Tramite procedura informatica dal 30 gennaio 2018 al 9 febbraio 2018 le pmi potranno prenotare il contributo a fondo perduto per l’importo massimo di 10.000 €. Non sarà un click day.

Stanziamento

Il Voucher digitalizzazione è un incentivo nazionale attivato dal Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE). Lo stanziamento nazionale è pari a € 100 milioni.

Soggetti Beneficiari

Piccole e medie imprese con sede legale e/o unità locale in Italia.

Attività e spese ammissibili

L’incentivo è finalizzato a sostenere l’acquisto di softwarehardware e servizi di consulenza specialistica che consentano di raggiungere uno o più dei seguenti obiettivi:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, introducendo strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • favorire la connettività a banda larga e ultra-larga o il collegamento a internet tramite tecnologia satellitare (per i territori che non consentono altre soluzioni);
  • la formazione del personale nel campo ICT.

Le spese devono essere sostenute in data successiva all’assegnazione del contributo. L’assegnazione avviene tramite il provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher che il MISE dovrebbe adottare entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello, prevista per il 9 febbraio 2018.
Indicativamente quindi i titoli di spesa (fatture) e i relativi pagamenti – esclusivamente per mezzo di Bonifico SEPA – dovranno essere emessi ed effettuati dopo metà marzo 2018.

Contributo

Il contributo è a fondo perduto e pari al 50% delle spese ammissibili con un massimo di 10.000 euro per azienda. Il contributo è soggetto a riparto: tutte le imprese che avranno i requisiti potranno ottenere il contributo ma se le risorse stanziate saranno insufficienti si procederà ad un ricalcolo e diminuzione del contributo nominale. Il contributo è erogato in un’unica soluzione a valle della rendicontazione delle spese ammissibili.

Il contributo è erogato secondo i limiti del regime de minimis e non è cumulabile con altri contributi pubblici sulle stesse spese.

Presentazione delle domande

A partire dalle ore 10.00 del 15 gennaio 2018 sarà possibile collegandosi ad apposito sito del MISE accedere alla procedura informatica per compilare la domanda di richiesta del voucher. L’accesso alla procedura prevede l’identificazione e l’autenticazione tramite Carta nazionale dei servizi ed è riservato al legale rappresentante dell’impresa.
Compilata la domanda sarà generato un PDF  – da firmare digitalmente – e da caricare a sistema per ottenere il “codice di predisposizione domanda” necessario per l’invio della stessa.

A partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018 sarà possibile procedere all’invio della domanda immettendo a sistema il codice di predisposizione domanda.
In fase di compilazione della domanda, la procedura informatica espone i dati acquisiti in automatico dal Registro delle imprese. E’ fortemente consigliato che prima del 15 gennaio 2018 l’impresa controlli la correttezza dei propri dati, rettificandoli nel caso.
Tutte le informazioni per presentare domanda sono presenti nell’apposita sezione del sito MISE.

Completamento investimento e erogazione del Voucher

Le imprese hanno 6 mesi dal provvedimento cumulativo di prenotazione del voucherper completare l’investimento. Per data di ultimazione si intende la data dell’ultimo titolo di spesa ammissibile. Entro 30 giorni dalla data di ultimazione sempre tramite procedura informatica dovrà rendicontare l’investimento. Tra gli elementi da rendicontare si ricordano:

  • i titoli di spesa riportanti la dicitura “Spesa di euro….dichiarata per l’erogazione del voucher di cui al D.M. 23 settembre 2014″;
  • estratti del c/c dai quali risultano i pagamenti effettuati;
  • liberatorie dei fornitori di beni e servizi;
  • resoconto del progetto;
  • coordinate bancarie sulle quali sarà versato l’importo del voucher.

Verificata la documentazione e la regolarità contributiva dell’impresa beneficiaria il MISE provvederà ad erogare il contributo.

Si invitano le imprese interessate a contattare i nostri uffici per maggiori informazioni e per la presentazione della domanda di contributo.

Categorie: Bandi e contributi