DECRETO RIAPERTURE E ZONA GIALLA

DECRETO RIAPERTURE E ZONA GIALLA

Riassumiamo qui le ultime prescrizioni valide dal 26.04.2021 al 31.07.2021.
Si tratta di un primo quadro illustrativo relativo alle disposizioni che entrano in vigore da OGGI.
Il Ministero si riserva ulteriori interventi chiarificatori per i profili inerenti le disposizioni di successiva applicazione.

 

SPOSTAMENTI
– Dalle ore 22:00 alle ore 5:00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.
Consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome che si collocano nelle zone bianca e gialla.
Dal 26 aprile al 15 giugno 2021 è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, fra le ore 5:00 e le 22:00 e nel limite di quattro persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai figli minorenni e alle persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.


CERTIFICAZIONE/PASS VERDE COVID-19

Gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome collocati in zona arancione o rossa sono consentiti ai soggetti muniti delle “certificazioni verdi Covid-19”, comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o la guarigione dall’infezione o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo.
SERVIZI DI RISTORAZIONE

Consentite le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, a pranzo e a cena, dalle ore 5:00 alle ore 22:00. Permane il limite delle 4 persone al tavolo, ad eccezione che siano tutti conviventi.
Sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto (scarica il cartello), con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
Resta l’obbligo di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nello stesso, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti (scarica il cartello).
Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dal codice ❗ATECO 56.3  (bar ed esercizi simili senza cucina) l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00 (scarica il cartello). Il servizio al banco, rimarrà possibile in presenza di strutture che consentano la consumazione all’aperto.
– Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.
– Restano consentite le attività delle mense e del catering continuativo su base contrattuale.
Aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, gli itinerari europei E45 e E55, negli ospedali e negli aeroporti, nei porti e negli interporti.
Dal 1° giugno 2021, nella zona gialla, le attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, sono consentite anche al chiuso, con consumo al tavolo, dalle ore 5:00 fino alle ore 18:00.
ATTIVITÀ COMMERCIALI
Negozi aperti. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali ed altre strutture ad essi assimilabili, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, lavanderie e tintorie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.
PIANO RIAPERTURE DELLE ALTRE ATTIVITÀ INSERITO NEL DECRETO LEGGE
Dal 26 aprile 2021, consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva, anche di squadra e di contatto.
- Dal 26 aprile 2021, riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto, live club.
Dal 15 maggio 2021, consentite le attività di piscine all’aperto.
Dal 1° giugno 2021, consentite le attività di palestre.
- Dal 1° giugno 2021, sono aperti al pubblico gli eventi e le competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale.
Dal 15 giugno 2021, consentito lo svolgimento in presenza delle fiere.
Dal 1° luglio 2021, consentito lo svolgimento in presenza di convegni e congressi.
Dal 1° luglio 2021, consentite le attività di centri termali, parchi tematici e di divertimento.
Clicca qui per leggere il Decreto-legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
Clicca qui per vedere riassunte le misure previste in Emilia-Romagna.

Nota bene: Anche i nostri uffici si adeguano all’emergenza sanitaria in atto e in base alle linee guida, abbiamo regolamentato che l’accesso di persone esterne avvenga solo se in presenza di un appuntamento.
Per evitare assembramenti durante l’orario di apertura della mattina, il pubblico potrà essere ricevuto dalle ore 8.45. Per qualsiasi informazione e/o richieste potrete contattare i nostri uffici telefonicamente e per chi ha servizi con la nostra struttura, potrete contattare il consulente di riferimento.

Categorie: Imprese