Family Act: le novità in arrivo per favorire la conciliazione tra vita e lavoro

Family Act: le novità in arrivo per favorire la conciliazione tra vita e lavoro

E’ stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge n. 32/2022, che delega il Governo all’emanazione di una serie di decreti legislativi volti ad introdurre nuove misure di conciliazione vita-lavoro in favore della genitorialità, e a rafforzare la struttura delle tutele già esistenti. I provvedimenti attuativi saranno emanati nei prossimi 12 mesi, che arrivano a 24 mesi per quanto riguarda le misure riguardanti il congedo parentale. Le misure di sostegno saranno in ogni caso parametrate al valore ISEE riguardante il reddito familiare e, in parte, estese anche a lavoratori autonomi e professionisti.

 

Criteri generali d’intervento

Presupposto indispensabile è costituito dal rafforzamento della attuale rete di servizi socio-educativi per l’infanzia e per l’adolescenza, al fine di assicurare alle famiglie parità nelle condizioni di accesso e pari opportunità per la crescita dei figli.
Si prevede inoltre l’introduzione contributi destinati a coprire, anche per l’intero ammontare, il costo delle rette relative alla frequenza dei servizi educativi per l’infanzia e di supporto, anche individuale, presso le rispettive abitazioni per le famiglie con figli di età inferiore a sei anni, da erogare con modalità flessibili in base alle esigenze dei genitori.
Le spese sostenute per i figli in relazione a viaggi di istruzione, all’iscrizione annuale o all’abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine e altre strutture e impianti destinati alla pratica sportiva nonché alla frequenza di corsi di lingua straniera, di arte, di teatro e di musica, saranno oggetto di rimborso, parziale o totale, nei confronti delle famiglie.
Spazio alla cultura con l’introduzione di misure di sostegno alle famiglie per le spese sostenute per i figli in relazione all’acquisto di libri, scolastici e non, e di biglietti di ingresso a rappresentazioni teatrali e cinematografiche e altri spettacoli dal vivo, musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali, anche in raccordo con le misure di sostegno alla diffusione della cultura.
Ulteriori bonus saranno destinati alle famiglie per l’acquisto di beni e servizi informatici destinati ai figli a carico che frequentano la scuola primaria e secondaria di primo e di secondo grado.
Nuovi specifici benefìci fiscali aggiuntivi saranno erogati per le forme di welfare aziendale individuate dalla contrattazione collettiva aziendale aventi ad oggetto misure di sostegno all’educazione e alla formazione dei figli nonché alla tutela della loro salute, anche mediante appositi strumenti assicurativi.

Congedi parentali

Il Governo è delegato ad adottare, entro 24 mesi, uno o più decreti legislativi per l’estensione, il riordino e l’armonizzazione della disciplina relativa ai congedi parentali. In particolare, è prevista per i genitori lavoratori la possibilità di usufruire dei congedi parentali fino al compimento di un’età del figlio in ogni caso non superiore a 14 anni, anche attraverso modalità flessibili secondo quanto previsto dai CCNL.
genitori lavoratori possono usufruire, previo preavviso al datore di lavoro, di un permesso retribuito, di durata non inferiore a cinque ore nel corso dell’anno, per ciascun figlio, per i colloqui con gli insegnanti e per la partecipazione attiva al percorso di crescita dei figli.
E’ esteso il diritto a fruire di permessi per le prestazioni specialistiche della donna in gravidanza, eseguite durante l’orario di lavoro, anche al coniuge, al convivente ovvero a un parente entro il secondo grado che possa fornire la necessaria assistenza.
Si prevede un periodo minimo, di durata non inferiore a due mesi, di congedo parentale non cedibile all’altro genitore per ciascun figlio, prevedendo altresì forme di premialità nel caso in cui tali congedi siano distribuiti equamente fra entrambi i genitori.
N.B. La disciplina relativa ai congedi parentali viene altresì estesa anche ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti.

Congedo di paternità e maternità

Si prevedere un incremento della durata del periodo di congedo obbligatorio per il padre lavoratore nei primi mesi dalla nascita del figlio, che spetta a prescindere dallo stato di famiglia del richiedente e anche ai lavoratori autonomi, liberi professionisti e dipendenti pubblici. Aumenterà anche l’indennità erogata a titolo di congedo di maternità.

Conciliazione vita-lavoro

Si prevedono una modulazione graduale della retribuzione percepita dal lavoratore nei giorni di assenza dal lavoro nel caso di malattia dei figli e l’adozione di modalità di lavoro flessibile con facoltà dei lavoratori di chiedere, secondo le previsioni dei medesimi contratti, il ripristino dell’originario regime contrattuale.
Saranno introdotti strumenti agevolati per la disciplina delle prestazioni di lavoro accessorio riferite ad attività di supporto alle famiglie in ambito domestico e di cura e assistenza alla persona.

Formazione dei figli e giovani coppie

Entrano in vigore nuove detrazioni fiscali per le spese documentate sostenute dalle famiglie relativamente al contratto di locazione di abitazioni per i figli maggiorenni iscritti a corsi universitari, con particolare riferimento agli studenti fuori sede.
In arrivo anche nuove agevolazioni fiscali per la locazione dell’immobile adibito ad abitazione principale o per l’acquisto della prima casa in favore delle giovani coppie composte da soggetti aventi ambedue età non superiore a trentacinque anni alla data di presentazione della domanda ovvero delle famiglie composte da un solo genitore di età non superiore a trentacinque anni;
Si introduce l’accesso gratuito a rappresentazioni teatrali e cinematografiche e altri spettacoli dal vivo, musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali ai nuclei familiari costituiti da genitori di età non superiore a trentacinque anni con figli a carico.

Tabella di sintesi

 
Family Act – Misure approvate
Genitorialità
Aumento durata congedo obbligatorio padre
Aumento indennità maternità obbligatoria
Permessi per visite in gravidanza anche a chi assiste
Worklife balance
Permessi retribuiti malattia figli
Smartworking
Agevolazioni lavoro accessorio colf, baby sitter
Giovani coppie
– Agevolazioni acquisto prima casa under 35
– Agevolazione locazione abitazione principale
Formazione, sport e cultura figli
Congedi per ricevimento genitori e partecipazione ad attività dei figli
Contributi per asili nido e scuole d’infanzia
Contributi per spese sportive e per attività culturali e di intrattenimento
Contributi per strumenti informativi
Contributi per acquisto servizi assicurativi a tutela della salute
Categorie: Lavoro