RECUPERO ACCISE ILLEGITTIMAMENTE VERSATE

RECUPERO ACCISE ILLEGITTIMAMENTE VERSATE

La Corte di Cassazione ha dichiarato l’inapplicabilità dell’addizionale provinciale sulle accise sull’energia elettrica pagate nel 2010 e nel 2011, in quanto ritenute incompatibili con la normativa comunitaria (e per questo abolite nel 2012) e quindi illegittime.

Le sentenze della Suprema Corte di Cassazione non hanno valore di legge e, quindi, non determinano l’automatico rimborso delle accise sull’energia elettrica illegittime, ma permettono di avere un supporto normativo per ottenere il rimborso di quanto versato indebitamente.

Per ottenerlo è necessario innanzitutto realizzare un’istanza di rimborso indirizzata agli uffici competenti.

Per valutare la convenienza della richiesta di rimborso invitiamo le imprese associate a inviarci via mail a info@ascomimola.it le bollette dell’energia elettrica del periodo agosto 2011/gennaio 2012.  Considerando la prescrizione di 10 anni si invitano le imprese interessate a inviarcele nel minor tempo possibile.

Categorie: Imprese