Scatta l’obbligo della dichiarazione nutrizionale in etichetta

Confcommercio Ascom Imola ricorda che il 13 dicembre prossimo diventerà obbligatoria la dichiarazione nutrizionale (o tabella nutrizionale) per tutti i prodotti alimentari preimballati (ex preconfezionati), ai sensi del Regolamento UE 1169/11.

L’etichetta è uno strumento essenziale per l’informazione e la tutela del consumatore e le informazioni nutrizionali possono aiutare nella scelta di alimenti appropriati per comporre una dieta varia, completa ed equilibrata. La dichiarazione nutrizionale specifica la composizione dell’alimento permettendo di stimare il valore energetico e la quantità di alcune sostanze nutritive presenti quali grassi, carboidrati, fibre, proteine e sale. degli alimenti confezionati in vendita la dichiarazione (o tabella) nutrizionale.

La dichiarazione nutrizionale dovrà riportare l’indicazione del valore energetico per 100 g o 100 ml di prodotto, espresso in KJoule e Kcal, e del contenuto di grassi (totali e saturi), carboidrati, zuccheri, proteine e sale (sodio).

Per consentire l’accessibilità delle informazioni a una fascia sempre più ampia di utenti, la dichiarazione nutrizionale deve essere redatta in maniera semplice e comprensibile così da rappresentare uno strumento efficace per adottare decisioni consapevoli. Tutti i valori riportati devono comparire nel medesimo campo visivo in modo da non creare confusione e possono essere rappresentati in formato tabellare o, in caso di spazio insufficiente, in formato lineare.

Le informazioni obbligatorie in etichetta sono riportate nella tabella sottostante:

Nutrienti Unità di misura (per 100 g/ml)
Valore energetico kcal e kJ
Proteine g
Carboidrati g g
- di cui zuccheri g
Grassi g
- di cui saturi g
Fibra alimentare g
Sale g

È consentito inserire nelle dichiarazioni nutrizionali anche le assunzioni giornaliere di riferimento (% GDA o % AR) e l’espressione “per porzione”, a condizione che siano riportate la quantità e il numero di porzioni. Oltre alle sostanze nutritive citate in precedenza, possono essere inseriti altri elementi nutritivi come gli acidi grassi mono o polinsaturi, i polioli, l’amido, le fibre, i sali minerali e le vitamine.

I valori dichiarati in etichetta sono valori medi e possono essere ottenuti sulla base di analisi di laboratorio effettuate dal produttore sull’alimento oppure calcolati a partire da valori medi noti o da dati presenti in letteratura. Per alcune categorie di prodotti il Reg. UE 1169/11 prevede che non sia obbligatorio fornire le informazioni nutrizionali, salvo eventuali disposizioni specifiche.

Le categorie più rilevanti che sono escluse da tale obbligo sono:

  • Bevande con contenuto alcolico superiore all’1,2 % in volume
  • Prodotti non trasformati con un solo ingrediente o una sola categoria di ingredienti
  • Prodotti trasformati sottoposti unicamente a maturazione con un solo ingrediente o una sola categoria di ingredienti
  • Acque destinate al consumo umano
  • Alimenti confezionati in imballaggi o contenitori la cui superficie maggiore misura meno di 25 cm2
  • Alimenti, anche confezionati in maniera artigianale, forniti direttamente dal fabbricante di piccole quantità di prodotti al consumatore finale o a strutture locali di vendita al dettaglio che forniscono direttamente al consumatore finale.
Categorie: Imprese