Comune di Imola: BANDO PUBBLICO PER LO SVILUPPO D’IMPRESE

Il Comune di Imola ha pubblicato un nuovo bando a favore dello sviluppo di impresa destinato alle imprese costituite da non più di 24 mesi alla data di pubblicazione del bando o che, a prescindere dalla data di costituzione, abbiano aperto una o più sedi operative presso il Comune di Imola. Per determinare la data di costituzione o la data di apertura della sede operativa si farà riferimento alle risultanze della banca dati della Camera di Commercio.

Le risorse stanziate sono pari a 50 mila euro, incrementabili.

Spese ammissibili

Sono ammesse a contributo le tipologie di spese per investimenti e in conto gestione previste dall’art. 5 del DM 267/2004 e connesse al progetto. Tutte le spese devono essere documentate e tutti i documenti devono essere intestati e pagati direttamente dall’impresa.

Spese per investimenti

Sono ammesse ad agevolazione finanziaria le spese, al netto di IVA, relative all’acquisto di beni materiali ed immateriali a utilità pluriennale (investimenti) direttamente collegati al ciclo produttivo aziendale, a condizione che siano nuovi di fabbrica e che non siano stati oggetto di precedenti agevolazioni pubbliche.

Le tipologie di investimento ammissibili ad agevolazione finanziaria sono le seguenti, ai sensi dell’art.5 del D.M n.267/2004:

– Studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori e servizi di consulenza e assistenza nel limite del 10% del programma di investimenti. Le spese connesse alla realizzazione del Progetto d’impresa non potranno comunque superare i 2.500,00 euro. Importi superiori non saranno agevolati.

– Acquisto brevetti, realizzazione di brevetti (spese di R&S per lo sviluppo del brevetto ad esclusione delle spese giuridico legale per la registrazione del brevetto), realizzazione del marchio aziendale, registrazione del proprio Domain Name, acquisto licenza d’uso del marchio aziendale, realizzazione sistemi di qualità, certificazione di qualità, certificazione ambientale, certificazione di responsabilità sociale.

– Acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature, compresi gli arredi, nuovi di fabbrica.

– Sistemi informativi integrati per l’automazione, realizzazione siti web, impianti automatizzati o robotizzati, acquisto di software per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

Le spese per investimenti sono agevolate se effettuate entro i 12 mesi precedenti alla data della domanda.

L’ultimazione del progetto di investimento deve avvenire entro e non oltre 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione dell’agevolazione, non sono ammesse alle agevolazioni le fatture e i pagamenti effettuati successivamente a detta data.

Spese in conto gestione

I contributi per le spese di gestione sono concessi a fronte delle seguenti spese, al netto di IVA:

– Utenze e canoni di locazione per l’utilizzo di immobili nei quali sia ubicata la sede operativa nel territorio del Comune di Imola. Sono comprese le spese di collegamenti ad internet, canoni per servizi di hosting/housing, spese per prestazioni di servizi (pubblicità e marketing, spese per servizi connessi all’attività di commercializzazione e vendita es. partecipazione a fiere).

– spese per formazione e qualificazione del personale (soci assunti, dipendenti, collaboratori a progetto).

Le spese di gestione sono agevolabili dalla data di inizio di attività dell’impresa nella sede operativa e non oltre 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione dell’agevolazione. Non sono ammesse alle agevolazioni le fatture e i pagamenti effettuati successivamente a detta data.

In fase di liquidazione, il contributo erogato a fronte di spese in conto gestione sarà soggetto alla ritenuta del 4%, in base a quanto disposto all’art. 28, comma 2, del DPR n.600/73, fatti salvi gli aggiornamenti di legge.

Ammontare delle agevolazioni

Le agevolazioni finanziarie saranno concesse per un importo massimo di 10.000,00 euro per singolo progetto e nel limite massimo del 50% delle spese ammesse ad agevolazione nella forma di contributi a fondo perduto (per le spese di gestione e per gli investimenti) e possono subire variazioni in riduzione qualora, a seguito della rendicontazione del progetto, si verifichino minori spese ammissibili rispetto a quelle riconosciute in sede di valutazione del progetto.

Qualora lo stanziamento di bilancio risulti insufficiente per esaudire tutte le domande di contributo ammesse in graduatoria si procederà ad una riduzione proporzionale del contributo massimo stabilito.

Gli investimenti si considerano ultimati quando tutti i beni siano stati consegnati, installati e funzionanti oltre che fatturati e pagati.

Criteri di selezione

I progetti d’impresa saranno valutati da una Commissione Giudicatrice appositamente nominata. I punteggi assegnabili sono al massimo pari a 50 per singolo progetto. Il progetto di impresa sarà dapprima valutato in relazione ai seguenti criteri

  1. Qualità del progetto d’impresa (25/50): Potenzialità del business, adeguatezza della struttura aziendale e innovatività del progetto.
  2. Occupazione di persone inoccupate, disoccupate o coperte da ammortizzatori (20/50): Creazione di nuova occupazione derivante dal progetto d’impresa (nuova occupazione intesa come inserimento a tempo pieno e indeterminato nell’azienda di personale, e/o di soci che lavorano all’interno dell’impresa a tempo pieno)
  3. Rapporto con il territorio (3/50): aspetti del progetto d’impresa volti a favorire lo sviluppo e la riqualificazione dell’area e legati all’innovazione sociale
  4. Rispetto del territorio (2/50): Compatibilità ecologica, responsabilità sociale d’impresa, tipicità del prodotto (DOP): ottenimento di certificazioni ambientali di processo e/o di prodotto, certificazioni di responsabilità sociale, utilizzo di materie prime rinnovabili, acquisti verdi, utilizzo di sistemi per il risparmio di risorse e/o per il controllo dell’inquinamento anche elettromagnetico, DOP.
  5. Ai progetti relativi ad imprese con sede operativa presso una frazione sarà assegnato un ulteriore punteggio pari a 10 punti.

La domanda di ammissione dovrà essere presentata entro il 30 novembre 2017.

I nostri uffici sono a disposizione delle imprese per la presentazione e la predisposizione della documentazione. Per maggiori informazioni ed approfondimenti in merito fissare un appuntamento al numero 0542 619618.

 

>>Bando completo<<

Categorie: Bandi e contributi

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.confcommercioimola.it/home/wp-content/themes/novomag-theme/includes/single/post-tags.php on line 4